Cagliari: deve scontare un anno reclusione, arrestato extracomunitario con diversi ‘alias’

yassim

Cagliari, 11 gen. – I poliziotti del gruppo Falchi della sezione “Criminalità diffusa” della Squadra Mobile di Cagliari hanno rintracciato, intorno alle 8,15 di stamani Yuspi Yassin (nella foto), 35enne, tunisino, pluripregiudicato senza fissa dimora. L’uomo si trovava all’interno di un edificio in stato di abbandono nel Molo Sant’Elmo. Arrestato anche 20 giorni fa e privo di documenti, Yassin ha numerosi alias. E’ stato arrestato perché destinatario di un Ordine di carcerazione per espiare la pena di 11 mesi e 29 giorni di reclusione.

Migranti: Cagliari, 46 algerini arrivano nel Sulcis, con loro una donna

WhatsApp Image 2016-12-03 at 16.05.00

Cagliari, 3 gen. – Primi sbarchi dell’anno con 46 algerini arrivati nelle coste del Sulcis favoriti dalle ottime condizioni meteo marine nel Canale di Sardegna. Nel corso della notte ci sono stati tre sbarchi diretti: le prime 17 persone sono arrivate alle 21,50 a Cala Sapone in comune di Sant’Antioco (Prov. Sud Sardegna). Altri 14, tra cui una donna, sono arrivate verso mezzanotte a Porto Pino in comune di Sant’Anna Arresi. Sono stati avvistati e recuperati dai carabinieri della Compagnia di Carbonia. Altri 15 ieri pomeriggio sono stati avvistati e presi in consegna dalla polizia del Commissariato di Carbonia. Hanno dichiarato di essere di nazionalità algerina, e stanno bene. Tutti avevano uno zainetto in spalla con denaro contante, indumenti asciutti e telefoni cellulari. Sono stati portati nel centro di prima accoglienza di Assemini (Ca)

Criminalità: Cagliari, arrestato un altro algerino per scippo, uno è in stato di fermo = 15 in 48 ore

6-dic-mohamed

Cagliari, 6 dic. 2016 – Dopo i 13 arresti di algerini irregolari avvenuti nelle ultime 48 ore per furti,scippi e violenza sessuale,altri due arresti della Polizia. Nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio prosegue incessantemente il lavoro dei poliziotti delle Volanti della Questura di Cagliari, in seguito allo sbarco dei 167 algerini di sabato e domenica scorsa, che hanno arrestato Mouhamed Sebt 24enne, algerino (nella foto) responsabile di furto aggravato. L’episodio è avvenuto nella mattinata quando allertati dalla Sala Operativa equipaggi della Squadra Volante e i “Falchi” della Squadra Mobile sono stati inviati alla Stazione Ferroviaria di Piazza Matteotti dov’era stato appena commesso uno scippo. Gli Agenti, giunti immediatamente sul posto, hanno preso contatto con due colleghi in abiti civili della Polizia Penitenziaria che, poco prima, avendo assistito allo scippo di un telefono cellulare ai danni di una signora, si erano immediatamente prodigati per fermarne il responsabile. Il telefono cellulare veniva restituito alla donna che non aveva parole per il sollecito intervento delle forze dell’ordine, mentre il giovane algerino è stato trasportato presso la locale Questura ove espletati gli atti di rito, su disposizione del P.M. di turno, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima previsto per la mattinata di domani.

Allo stato attuale (ore 19,45), risulta fermato dagli Agenti della Squadra Volante un altro cittadino algerino, anch’esso facente parte del folto gruppo appena sbarcato ed immediatamente colpito dall’ordine di espulsione emesso dalla Questura in data 3 dicembre scorso, anch’esso resosi responsabile del furto di un telefono cellulare e sempre ai danni di una donna. Sono ancora in corso gli atti relativi alla denuncia ed alle successive decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

Cagliari: tre scippi nel pomeriggio, avevano appena ricevuto decreto espulsione della questura

WhatsApp Image 2016-12-03 at 16.05.00 (4)

Cagliari, 5 dic. 2016 – Due scippi consumati ed uno è stato tentato da parte di tre algerini appena arrivati in Sardegna con i barchini il 3 dicembre scorso. E’ successo ieri in via Barcellona e Largo Carlo Felice, a Cagliari dove carabinieri hanno arrestato Amiri Adil 26enne e Sekouf Hamza 28 algerini. I due sono stati individuati come responsabili di due scippi di altrettanti smartphone perpetrati poco prima ai danni di due donne una 29enne di Cagliari e una 16enne di Quartu Sant’Elena.

Più tardi gli agenti della Squadra Volanti della polizia ha arrestato Ben Azziz Sliman 26enne, anch’egi algerino per di tentato scippo. L’uomo è stato bloccato da un militare del 2° Reggimento Genio Guastatori di Macomer (Nu) mentre, libero dal servizio transitava tra via Baylle e via Barcellona. Resosi conto dello scippo il militare non ha esitato a rincorrere l’extracomunitario e bloccarlo in attesa dell’arrivo della polizia lo arrestato. I tre erano appena usciti dalla Questura con decreto di espulsione firmato dal questore perché arrivati in Sardegna, zainetto in spalla con soldi e telefonini, con il maxi sbarco del 3 dicembre sulle coste del Sulcis insieme ad altri 170 algerini.

Migranti: Cagliari, 52 algerini sbarcano nel Sulcis, un gruppo a Teulada nel corso esercitazione

migranti 4 ott 2016

Cagliari, 4 ott. 2016 – Un altro ingente sbarco di migranti, un’invasione di una cinquantina di giovani algerini, nelle coste del Sulcis. Ieri pomeriggio in 14 sono sbarcati nelle dune di Porto Pino in comune di Sant’Anna Arresi (Carbonia Iglesias). Il gruppo si era composto da 8 e 6 uomini probabilmente arrivati con due barchini Lo sbarco è stato segnalato da diversi bagnanti che hanno visto gli algerini camminare in spiaggia. I giovani hanno esplicitamente chiesto di essere consegnati ai carabinieri per poter essere riconosciuti  come profughi o come richiedenti asilo. Sono stati quindi presi in consegna dai carabinieri della Compagnia di Carbonia, 8 in località Is Pillonis e 6 a Is Pigas. I barchini non sono stati trovati.

Nella tarda serata di ieri nel Poligono di Capo Teulada (Ca) sono stati rintracciati altri 19 migranti sbarcati a Cala Zafferano all’interno del Poligono mentre era in corso una esercitazione congiunta tra Marina ed Esercito. Sono stati visti dagli stessi militari in esercitazione sul campo e presi in consegna dai carabinieri della polizia militare di Capo Teulada insieme a militari del Primo Reggimento Corazzato.

I carabinieri della Compagnia di Carbonia sono intervenuti anche nel corso della notte, alle 4,45, per un altro sbarco di 19 giovani sedicenti algerini. Tutti sono in buone condizioni fisiche, zainetto in spalla con il cambio d’abiti ed effetti personali e con denaro contante, alcuni fino a 200 euro. Dopo i primi accertamenti sono stati portati tutti nel centro di accoglienza di Assemini. L’attività di pattugliamento delle coste del Sulcis prosegue anche nella giornata di oggi, viste le ottime condizioni meteo che favoriscono le partenze dei barchini dall’Algeria.