Criminalità: Cagliari, furto da 50mila euro, violenze sessuali e documenti falsi, 13 algerini arrestati alla ‘Marina’

6-dic-algerini-violenza-ses

Cagliari, 6 dic. 2016 – Operazione anticrimine della Squadra Mobile di Cagliari, conclusa stamani con l’arresto dieci algerini irregolari responsabili di violenza sessuale e furti nel quartiere “Marina”, in città. “Non c’è nessuna emergenza sicurezza”, precisa il capo della Squadra Mobile Alfredo Fabbrocini, che stamani ha illustrato l’operazione alla stampa. “La polizia è presente sul territorio e la nostra è la risposta alla criminalità. Forse pensavano di trovarci impreparati, ma il Questore ha voluto rafforzare la presenza della polizia in città con le volanti e i Falchi. Questa iinfatti è il frutto della presenza in strada non di attività tecnica”. Tutti i 10 arrestati nel corso del pomeriggio di ieri e nella nottata sono algerini che fanno parte del gruppo di 167 arrivati con lo sbarco di sabato e domenica nel Sulcis. Tutti avevano in tasca il decreto di espulsione.

Il fatti più eclatanti sono accaduti ieri. Intorno alle 11.30 i Falchi della sezione “Criminalità diffusa” della Squadra Mobile hanno intercettato in via Roma un’auto sospetta con quattro a bordo. Il conducente ha tentato la fuga ma è stato immediatamente raggiunto e bloccato. Gli occupanti del veicolo sono stati identificati per Boualeg Ousama, Gouri Bilel e Rezi Chouaib, un altro è regolare sul territorio italiano. All’interno dell’auto, accanto al sedile del conducente, è stata trovata una mazza in legno, due carte d’identità rubate a cittadini italiani e 7 Decreti di Espulsione emessi il 3 dicembre a nome di algerini non presenti. Rezi Chouaib aveva 480 euro della quale non ha saputo fornire giustificazioni. Anche Giur aveva 290 suddivisa euro della quale non ha saputo fornire giustificazioni.

All’interno del cofano sono state trovate 2 borse con un telefono cellulare, un tablet, otto computer portatili, due Pos, due borse porta computer, uno zaino porta computer, un hard disk, una mini stazione meteo, un modem, un monitor, vari cablaggi di collegamento per pc rubati nella notte in un negozio specializzato in sviluppo di software in via Roma per un totale di 50mila euro. Verso le 15 alla Stazione Ferroviaria gli Agenti della Squadra Volante hanno trovato altre borse con il materiale informatico rubato nella alla stessa ditta: 7 pc portatili, mentre altri due portatili, 9 alimentatori e una webcam sono stati rinvenuti in due borse nascoste tra i cespugli in Piazza Amendola. Scongiurato il danno economico più consistente alla ditta, cioè la perdita dei software sviluppati.

Nel pomeriggio altri due algerini Ambarjimel Mahdi 22enne e Tahri Sofien 23enne, sono stata arrestati per violenza sessuale per aver palpeggiato ripetutamente la dipendete di un bar in via Romamentre puliva la vetrata delbar. Ambarjimel Mahdi è stato trovato in possesso di un altro tablet rubato nel negozio di Via Roma la sera prima .

I poliziotti della Squadra Mobile e dell’Ufficio per l’Immigrazione, dopo lo sbarco nella notte tra sabato e domenica, che ha visto l’arrivo di 167 algerini, ha arrestato Nabil Lhagi 36enne, già responsabile di reati contro la persona ed il patrimonio e condannato ad otto mesi di carcerazione con provvedimento emesso dalla Procura di Sanremo. Arrestati anche Batoul Adel 43enne e Hadef Samir 35enne entrambi algerini già espulsi dal Prefetto di Cuneo nel 2013 e dal Prefetto di Udine nel 2010.

Inoltre nel corso della notte, gli Agenti della Volante hanno tratto in arresto Bouchouachi Ilyes 33enne algerino, per furto aggravato su auto e resistenza a Pubblico Ufficiale, sorpreso a tentare di rubare una Fiat 600. Stamani un altro algerino è stato arrestato in viale La Playa per aver scippato il telefonino

Tre algerini sono stati arrestati nella notte tra sabato e domenica per furto e resistenza a pubblico ufficiale,mentre altri due sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Sassari, per un totale di 15 persone.

I 13 arrestati a Cagliari e i due a Sassari fanno parte del gruppo dei 167 sbarcati tra sabato e domenica nelle coste del Sulcis e sono destinatari di decreti di espulsione del questore di Cagliari firmati il giorno do polo sbarco, il 3 dicembre, e altri clandestini espulsi con decreti di allontanamento dei questori di Udine e Cuneo e uno condannato ad 8 mesi dalla Procura di Sanremo.

Annunci

Un pensiero su “Criminalità: Cagliari, furto da 50mila euro, violenze sessuali e documenti falsi, 13 algerini arrestati alla ‘Marina’

  1. Pingback: Criminalità: Cagliari, arrestato un altro algerino per scippo, uno è in stato di fermo = 15 in 48 ore | Press in Sardinia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...