Migranti: Cagliari, 153 gli algerini arrivati stamani in Sardegna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cagliari, 3 dic. 2016  – Sono 153 i migranti arrivati nel Sulcis dalle 22 di ieri alle 10 di stamani. Tutti hanno dichiaratori essere di nazionalità algerina e sono in buone condizioni di salute, nonostante il freddo. Tuttii migranti hanno appresso un zainetto con vestiario di ricambio, cellulare e denaro contante. Il primo sbarco è stato registrato alle 22 di ieri al porto Marina di Teulada: si sono presentati al custode 11 migranti, sbarcati in una zona non precisata della costa. Gli stessi, dichiarandosi  algerini, tutti maschi ed in buone condizioni di salute, sono stati presi in consegna dai Carabinieri di Teulada e Giba e successivamente trasferiti presso la struttura convenzionata.

All’una e venti circa, a circa un miglio al largo della costa in località “Porto Pino” di Sant’Anna Arresi (Carbonia Iglesias), la motovedetta della sezione navale della Guardia di finanza di Cagliari ha intercettato un’imbarcazione con a bordo 13 extracomunitari, che sono stati rimorchiati sino al porto di Sant’Antioco. Alle 2.10 circa a “Porto Pino”  i baschi verdi della Sezione navale della Gdf di Sant’Antioco hanno rintracciato, gia’ sbarcati a terra, altri 16 giovani.

Alle 4.00 circa, all’interno del  Poligono militare del 1° Rgt Corazzato di Teulada, nelle località “Nuraghe” e “Spiagge bianche”, i carabinieri del Nucleo di polizia militare, coadiuvati da militare del Reggimento, hanno rintracciato altri 59  extracomunitari. Alle successive 7,30, a Sant’Antioco in Via Rinascita, alla fermata dell’autobus, i carabinieri della Motovedetta Cc707 di Sant’Antioco, a seguito a diverse segnalazioni giunte alla Centrale operativa di Carbonia, hanno rintracciato altri 16  extracomunitari.

Alle 8 ancora in nella spiaggia di “Porto pino” di Sant’Anna Arresi, ipoliziotti del commissariato di Carbonia hanno rintracciava altri 13  extracomunitari. Alle 10 a circa a Cala Aligusta, nelle acque ricadenti nell’area del Poligono militare, 100 metri davanti alla costa della così detta “penisola interdetta” di  Capo Teulada, personale della motovedetta dell’Esercito Ei-G320 in servizio di sgombero al Poligono, ha rintracciato a bordo di un’imbarcazione incagliatasi sugli scogli, ulteriori 10 migranti. Il natante, in legno con motore fuoribordo da 40 hp, dopo aver sbattuto sugli scogli non era più più in grado di navigare ed i migranti sono stati trasbordati sulla motovedetta e trasportati al Porto Nuovo di Teulada ed affidati ai Carabinieri.

Oltre al natante di 5 metri in legno resinato con motore fuoribordo da 40 hp recuperato dalla Guardia di finanza e quello non recuperato dalla motovedetta dell’esercito, visto che non erano state individuate le zone precise di arrivo delle barche e le località di sbarco, sono stati rintracciati ulteriori 4 barchini ed individuate le presumibili aree di arrivo con il supporto aereo dell’elicottero dell’ XI° Nucleo elicotteri dei carabinieri di Elmas (Ca) che ha sorvolato l’intera costa interessata.

Le linee di sbarco sono state individuate a Porto Pino (2 barchini in legno vetroresinato, di cui uno solo con motore fuoribordo, arenati sulla spiaggia), all’interno dell’area del Poligono militare, in localita’ Cala Arrespiglia, arenata sulla spiaggia veniva trovato un motoscafo di circa 7 metri, con motore fuoribordo. Ancora all’interno dello specchio acqueo del Poligono militare, nei pressi  di  Cala Zafferano, è stata individuato abbandonato alla deriva un barchino in legno vetroresinato di circa 6 metri, con motore fuoribordo. Stante le buone condizioni meteo-marine nel canale di Sardegna i Carabinieri non escludono ulteriori arrivi di migranti nelle giornata di oggi.

Nel pomeriggio aumenta di 15 unità con il recupero di ulteriori 15 persone da parte della Motovedetta EI G 320 dell’Esercito che ha recuperato il barchino a 6,5 miglia dalla costa sarda di fronte al poligono di Capo Teulada. L’equipaggio  della motovedetta attendeva infatti l’arrivo di altre unità dall’Algeria perché avvisati da altri migranti recuperati stamani.

Intensificati i pattugliamenti da parte della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza per intercettare altri barchini e per scongiurare naufragi. Le ottimali condizioni meteo marine fanno presupporre l’arrivo di altri barchini.

I 153 migranti sono nella Caserma ‘Carlo Alberto’ della Polizia, in viale Buoncammino a Cagliari per le operazioni di fotosegnalamento.

viale-buonc

Gli algerini nella caserma “Carlo Alberto”

Aggiornamento – Domenica mattina, 4 dicembre, ne sono sbarcati altri 14, salvati a 10 miglia dalla costa dalla Guardia Costiera. Salgono così a 167 in meno di 24 ore gli algerini irregolari arrivati nel Sulcis.

Annunci

Un pensiero su “Migranti: Cagliari, 153 gli algerini arrivati stamani in Sardegna

  1. Pingback: Criminalità: Cagliari, arrestato un altro algerino per scippo, uno è in stato di fermo = 15 in 48 ore | Press in Sardinia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...