Migranti: Cagliari, Regione contro direttive di Alfano, tutti giù dalla Rio Segura

migranti in attesa 7 ott

Cagliari, 7 ott. 2016 – “Nessun migrante trascorrerà la notte sulla nave spagnola Rio Segura, neanche quelli non ancora videosegnalati” (sic, videosegnalati dice una nota stampa). Regione Sardegna, Prefettura e Questura hanno concordato sul fatto che i disagi per i migranti ancora a bordo dovessero essere ridotti al minimo ed è stata perciò allestita un’area, grazie anche alla Protezione civile, nella quale disporre brande per la notte. Anche la sistemazione nei Centri procede regolarmente e si stanno individuando le ultime strutture sul territorio. Il Capo di Gabinetto della Presidenza, Filippo Spanu, e l’assessore della Sanità, Luigi Arru, hanno visitato a più riprese il terminal crociere e verificato l’andamento delle operazioni di sbarco, assistenza medica e prima accoglienza. Neppure una parola per i poliziotti, i carabinieri, i finanzieri, i vigili del fuoco.
rio segura 7 ott

Ieri il Questore di Cagliari Danilo Gagliardi ha spiegato che lo sbarco dei 1250 migranti doveva essere effettuato con “le nuove disposizioni del Dipartimento della sicurezza, ovvero del Ministero degli Interni e dell’Unione europea, che impongono uno sbarco graduale, 2 o 300 al giorno in modo da identificare tutti”. Una procedura già sperimentata in Sicilia, quella dell’identificazione a step, che ha creato polemiche tra il personale della Polizia di Stato che per il trattamento inumano dei migranti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...