Migranti: Sardegna, proteste per nuove procedure sbarchi, ‘è sequestro di persona’ = Altri 15 algerini sbarcano a Teulada

rio

Cagliari, 6 ott. 2016 – “E’ sequestro di persona. Lo sbarco dei migranti al molo Ichnusa sarà interrotto e ripreso domani mattina. Il centro operativo ha previsto che la nave sosti in porto. Un’organizzazione pari ad un collettivo sequestro di persona”. Lo afferma il deputato sardo Mauro Pili (Unidos) in merito alle procedure di sbarco a contingenti dei migranti come prescritto dal Ministero degli Inerni, che prevede l’identificazione a scaglioni di 2 o 300 al giorno. “Siamo dinanzi ad una gestione folle dell’accoglienza, peggio ancora la irresponsabilità con la quale il ministro dell’interno sta gestendo questa situazione”, dice Pili.

“Se il prefetto di Cagliari dice che siamo ‘alla frutta’ significa che c’è una sola strada: riportare indietro gli immigrati”. Lo dichiara il deputato ardo del Gruppo Misto, Bruno Murgia, dopo l’approdo al Molo Ichnusa di Cagliari della nave con 1250 profughi. In questo modo, spiega, “diventa persino inumano accoglierli perché la maggior parte finirà in clandestinità”. Murgia giudica “irresponsabile” l’atteggiamento della Giunta regionale che “non oppone resistenza, ben conscia della nostra incapacità di accoglierne in numero superiore. Le colpe del duo Renzi-Alfano scaricano poi sui sindaci ogni responsabilità”.

“Altri 1200 migranti in Sardegna. È una vergogna. Governo e Regione irresponsabili: non è accoglienza, così è solo una intollerabile invasione che la Sardegna non può permettersi e che va fermata con i respingimenti”, dice il consigliere regionale del Psd’Az MarcelloOrrù,leader del Movimento Cristiano

“Un sistema ormai al collasso che non è in grado di garantire un’adeguata assistenza e che rischia di produrre conseguenze anche gravi sulla salute e sulla sicurezza di migranti e residenti”, afferma il deputato sardo di M5S, Andrea Vallascas, che ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno sulla questione dei flussi migratori e sul sistema di accoglienza, con particolare riguardo alle quote assegnate all’isola.

Nel pomeriggio altro sbarco nel Poligono militare di Capo Teulada (Ca) dopo quello di stamattina con 11 migranti, tra i quali una ragazzina di 15 anni. Alle 17 in località “Is Arenas Biancas”, al limite estremo dell’area del Poligono, i militari del 1° Reggimento Corazzato  in servizio di vedetta, hanno segnalato e fermato insieme ai carabinieri  del Nucleo di polizia militare e della stazione di Giba (Ca), 15 migranti , tutti maggiorenni che hanno dichiarato di essere algerini, in discrete condizioni di salute, presumibilmente sbarcati poco prima dentro l’area del Poligono. Gli algerini dopo i primi accertamenti di rito, sono in attesa di essere trasferiti nella struttura di accoglienza di Assemini. Il barchino utilizzato per la traversata non e’ stato rintracciato. Sono complessivamente 703 i migranti algerini sbarcati nel Sulcis dal primo gennaio 2016.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...