Migranti: Maccari (Coisp) su fatti di Burcei, insofferenza legata a cattiva gestione

Un problema lasciato sulle sole spalle nostre e dei cittadini, è come se si istigasse a delinquere

 

maccari-per-web

Franco Maccari,segretario generale del Coisp

 

Cagliari, 6 set. 2016 – “Nel Cagliaritano l’ennesima manifestazione di un’insofferenza incontrollabile generata dalla cattiva gestione di un fenomeno epocale come l’immigrazione di massa di questi anni. Un fenomeno le cui gravissime problematiche sono state lasciate sulle sole spalle di Forze dell’Ordine e dei cittadini, senza alcun riguardo per le difficoltà che stanno esasperando gli animi oltre il livello di guardia. Andiamo dicendo da mesi che tutto questo avrebbe creato gravi problemi di Ordine e Sicurezza, ma come al solito non ci sono appelli che valgano per le orecchie foderate dall’indifferenza e dal menefreghismo di politici che vivacchiano avendo come unico pensiero quello di conservare più a lungo possibile la poltrona. E intanto noi, oltre a dover gestire flussi migratori di portata insostenibile per il Paese, dobbiamo adesso anche perseguire i cittadini che, certamente sbagliando, si lasciano andare a manifestazioni di intolleranza e insofferenza che finiscono per sfociare nell’illegalità. E’ molto grave, è come se alcuni di loro fossero stati istigati a delinquere”. Lo afferma Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia,commenta la notizia dei gravi danneggiamenti compiuti a danno dello stabile privato che doveva diventare la casa dei migranti Burcei, un paese in provincia di Cagliari, dopo la protesta in piazza di numerosi cittadini che hanno manifestato di non volere la sistemazione dei migranti in paese, ignoti hanno fatto irruzione nella struttura che avrebbe dovuto ospitarli, devastandola.

I Carabinieri indagano su quanto avvenuto, mentre secondo la stampa cagliaritana il blitz sarebbe legato appunto legato alla rivolta contro l’arrivo degli ulteriori 25 immigrati, che si aggiungerebbero ai 254 già presenti nel centro di 2.800 abitanti.

“La Sardegna è stata già pesantemente gravata dal problema immigrazione – insiste Maccari – è gli ulteriori sbarchi di questi giorni di migliaia di persone, con il conseguente innalzamento delle quote per territorio dei migranti da accogliere, sta scatenando la rabbia di cittadini provati oltre la loro resistenza. Territori che vivono comunque già situazioni pesanti sotto il profilo economico-sociale, e che non possono essere utilizzati come il ‘parcheggio’ dimenticato di un paese al collasso in cui anche le Forze dell’Ordine non riescono più ad arginare il malcontento. Altro che le solite menzogne di Alfano e compagni… Così presto la situazione sfuggirà ulteriormente di mano a tutti”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...