Migranti: Cagliari, ondata di sbarchi notturno nel Sulcis, anche una donna incinta = In arrivo 1000 da Catania con Siem Pilot, protesta Orrù (M.C.)

 

Cagliari, 30 agosto 2016 – Ondata di sbarchi (ben 42 persone) nel corso della notte sulle coste del Sulcis, all’interno del poligono di Capo Teulada. Versole21 di ieri i carabinieri del Nucleo di polizia militare del Poligono hanno individuato 27 migranti di sedicente nazionalità algerina sbarcati nella penisola interdetta di Cala Brigantina. Tra loro anche una donna incinta. Stamani sono stati portati nelle sede della cooperativa Alba Chiara di Assemini, convenzionata con la Prefettura,per le operazioni di riconoscimento.

Altri 15 sono arrivati sempre di fronte al poligono hanno chiesto aiuto alla Guardia Costiera di Cagliari introno alle 23. L’operazione di soccorso si è conclusa dopo mezzanotte con il trasporto di 15, anch’essi di sedicente nazionalità algerina, al porto di Cagliari. C’è allerta massima nel sud dell’isola per l’improvviso peggioramento delle condizioni meteo marine rispetto a ieri sera.

IMG-20150824-WA0007

Intanto la nave Siem Pilot sta facendo rotta su Cagliari con un migliaio di migranti soccorsi ieri a largo delle coste libiche nell’ambito dei dispositivi Ue Frontex e Eunavformed. L’arrivo della nave norvegese è previsto per domani mattina.

“L’arrivo di altri mille migranti nella nostra regione desta molta preoccupazione perchè le autorità competenti hanno già chiarito nelle settimane scorse che la nostra regione ha sforato la quota di arrivi destinati alla Sardegna”, protesta Marcello Orrù,leader del Movimento Cristiano e consigliere regionale del Psd’Az. “L’aspetto che appare più inaccettabile è che non si voglia assolutamente tener conto della situazione di crescente difficoltà denunciata da diversi settori delle forze dell’ordine che hanno lamentato l’assoluta inadeguatezza strutturale nel far fronte alle politiche di accoglienza. Il personale delle forze dell’ordine utilizzato per le operazioni di sbarco e accoglienza è esposto a rischi sia in ordine alla propria incolumità e sicurezza che sanitari”.

“Inoltre –conclude Orrù – non si tiene conto minimamente degli enormi disagi subiti dai cittadini che vedono ricadere sulla propria pelle i disagi di politiche sull’immigrazione sbagliate che si fondano su una falsa accoglienza. Chiedo che il presidente Pigliaru si opponga con forza e sia chiaro con il premier Renzi e il ministro Alfano: la Sardegna non può più accogliere migranti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...