Migranti e Tbc: Pili (Unidos), da Asl e Regione sarda balle, nascondono la verita’ per non disturbare il manovratore

PILI, “ECCO LA LETTERA VERITA’ DEI MEDICI DEL REPARTO INFETTIVI” – PRONTO ESPOSTO ALLA PROCURA PER DELITTI COLPOSI CONTRO LA SALUTE PUBBLICA

Cagliari, 13 lug. 2016 – “Le vergognose e farneticanti affermazioni di un dirigente della Asl con le quali dichiara che su migranti e sanità è tutto sotto controllo sono offensive della dignità e dell’etica professionale dei medici del reparto infettivi che hanno messo nero su bianco la realtà dei fatti. Siamo dinanzi ad atteggiamenti di servilismo allo stato puro tesi solo a proteggere il manovratore e i responsabili di questo disastro gestionale di cui la regione è la prima responsabile. Le argomentazioni e le notizie di reato contenute nella lettera dei medici non possono essere nascoste da dichiarazioni da propaganda sciocca e stolta, giocata sulla pelle dei sardi e degli stessi migranti”.

Lo ha detto il deputato di Unidos Mauro Pili replicando alle dichiarazioni dei responsabili della Asl per la gestione sanitaria degli sbarchi di migranti.

“Ad avallare questa denuncia dei medici arriva quella degli agenti di polizia che hanno ribadito la superficialità con la quale si è proceduto a gestire gli sbarchi sul piano sanitario e che proprio chi ha reso quelle dichiarazioni in realtà puntava solo a nascondere le proprie responsabilità. Una regione vergognosamente non solo assente ma incapace anche di assumere serie iniziative dinanzi ad una denuncia tanto circostanziata quanto quella dei medici”, dice Pili, che pubblica la lettera dei medici del Ss Trinità.

Diapositiva2

Diapositiva3

 

“Il tentativo di mettere il silenziatore su questo disastro – sostiene Pili -è ridicolo e l’uso della propaganda regionale è destinato ad infrangersi sulla realtà drammatica dei fatti. Da Piazza Matteotti all’ultimo presidio di assistenza si registra un’assenza totale della sanità pubblica con rischi evidenti e gravi per la cittadinanza e per gli stessi migranti. Nascondere questi fatti e’ di una gravità inaudita e se non ci saranno risposte immediate presenterò un esposto urgente alla Procura della Repubblica per Delitti colposi contro la salute pubblica. Il silenzio su questa vicenda è colpevole e non intendo in alcun modo avallare questo nefasto comportamento delle istituzioni regionali. Prevenire è un dovere, restare in silenzio è da complici”, conclude il deputato di Unidos.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...