Archeologia: Cagliari, Gdf e sub Diving Center Chia Laguna recuperano ancora romana a Teulada

ancora1

Cagliari, 13 lug. 2016 – Importante recupero di un’ancora romana nelle acque di Chia,nella costa meridionale della Sardegna. I sub del Diving Center Chia Laguna hanno trovato su un fondale di circa 17 metri un ceppo in piombo del peso approssimativo di 50 kg nascosto tra la sabbia e la posidonia. Grazie all’esperienza maturata in tanti anni di collaborazione con la Soprintendenza dei beni archeologici di Cagliari e Oristano, il titolare del diving, Davide Morelli, ha segnalato alle autorità la presenza del prezioso reperto sulle coste di Teulada. Insieme ai finanzieri del Reparto Aeronavale di Cagliari, coordinati dal colonnello Emilio Vitrone, i sub del Diving center di Chia Laguna hanno recuperato il reperto, che testimonia il traffico marittimo del periodo romano nel sud dell’Isola.

Guarda il video

Il diving si è occupato delle operazioni di recupero dell’ancora tramite un pallone di sollevamento ed ha consegnato l’ancora alla Guardia di Finanza che ha garantito con la sua presenza anche la sicurezza degli operatori subacquei. Il reperto verrà poi affidato alle cure della Soprintendenza dei Beni Archeologici di Cagliari e Oristano. Sono numerosi i reperti scoperti in mare dai sub del diving center che, insieme alla Soprintendenza e alle forze dell’ordine, hanno riportato alla luce i preziosi reperti affinché potessero essere poi ammirati nei musei sardi.

ancora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...