Scuola: Pnna (Pd), riaprire subito le elementari di Segariu

“Riaprire la scuola a Segariu”. E’ la richiesta del consigliere regionale del Pd Rossella Pinna, prima firmataria, insieme al gruppo del Pd e ad Alessandra Zedda della minoranza, di un’interrogazione all’Assessore della Pubblica Istruzione, beni culturali, spettacolo e sport, Claudia Firino dopo la decisione della Regione di non aprire la scuola elementare di Segariu, per la quale c’è stata, in municipio e guidata dal Sindaco, una infuocata assemblea dei genitori degli alunni che rifiutano di portarli a scuola a Furtei.

“Col Piano di dimensionamento delle Istituzioni scolastiche per l’anno 2015/2016, spiega  Rossella Pinna, su indicazioni dell’Assessore della Pubblica Istruzione, è stato soppresso il Punto di Erogazione del Servizio (PES) afferente la Scuola primaria del Comune di Segariu, nel territorio del Medio Campidano”.

Il Sindaco di Segariu, già nella fase di approvazione provvisoria del Piano 2016/2017 aveva evidenziato all’Assessore competente un incremento del numero degli alunni, da 30 a 42, (di cui 3 alunni con handicap grave), e pertanto, a fronte di tale condizione, prevista dalle linee guida regionali per la riapertura del Punto di erogazione del servizio, aveva avanzato richiesta per il riesame del Piano.

Il 20 febbraio 2016 in seguito alle manifestazioni di protesta delle famiglie e dei genitori degli alunni interessati, l’Assessore affermava pubblicamente che… il piano di dimensionamento scolastico non è rigido, e dove la situazione si evolve, o i numeri cambiano, ogni anno si aprono finestre per verifiche ed eventuali modifiche”. Ma mentre analoghe osservazioni proposte da altri Comuni sono state accolte, su Segariu non vi è stata alcuna decisione in merito e dunque la scuola, sembra destinata a restare chiusa.

Rossella Pinna : “Sostengo convintamente le richieste del sindaco di Segariu e della sua comunità e condivido la preoccupazione per i disagi di ordine pratico ed economico che 42 alunni, di cui 3 con bisogni speciali, dovranno subire anche il prossimo anno scolastico, se sarà confermata la chiusura della Scuola primaria. L’Amministrazione di Segariu ha sempre cercato il dialogo e la condivisione con le Istituzioni preposte, portando le ragioni di un piccolo centro che, nell’anno scolastico appena concluso, si è dovuto far carico anche del 90% dei costi per il trasporto degli alunni verso il comune di Furtei. Spero, pertanto, che l’Assessore riveda prontamente il Piano, consentendo la riapertura del Punto di erogazione del servizio di Segariu, come previsto dal Piano Provinciale approvato dai sindaci nella Conferenza Scolastica a dicembre del 2015”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...