Archeologia: Aeronautica, su ritrovamenti in base Capo Frasca avvisata Soprintendenza

Cagliari, 26 giu. 2016 – Scoppia la polemica dopo il blitz del deputato di Unidos, Mauro Pili, che ieri ha pubblicato foto e video girati all’interno del poligono di tiro dell’Aeronautica Militare a Capo Frasca, in comune di Arbus (Ca), dove sono in corso opere di bonifica ambientale. “In merito a quanto riportato dall’onorevole Mauro Pili, tramite un reportage video fotografico effettuato all’interno della zona logistica del Poligono di Capo Frasca da un operatore al momento non noto che si è introdotto nel sedime militare, e ‘ doveroso specificare che l’ attività è stata avviata solo a valle dell’acquisizione delle autorizzazioni previste per legge, nello specifico l’autorizzazione paesaggistica e la Valutazione di Incidenza Ambientale, trattandosi di area Sic”. Lo specifica con una nota l’Aeronautica militare.

L’Arma azzurra precisa di aver coinvolto ed informati gli Enti Locali, il comune di Arbus, la Provincia del Medio Campidano e la Regione, oltre alla Soprintendenza ai beni paesaggistici, la Soprintendenza ai beni Archeologici ed il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale.

Diapositiva1

“Le Imprese appaltatrici –prosegue la nota – sono in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge ed impiegano per lo più maestranze sarde”. E a proposito dei ritrovamenti archeologici, di cui l’area è ricca spiega: “A seguito del ritrovamento in corso d’opera dei reperti archeologici, le attività di scavo sono state immediatamente sospese ed è stata interessata la Soprintendenza per i Beni Archeologici che, dopo un accurato sopralluogo, ha richiesto di coprire i ritrovamenti con il telo citato nell’articolo. Al termine dell’attività l’area interessata sarà ripristinata sotto l’aspetto ambientale con la ripiantumazione di essenze autoctone, secondo quanto previsto dal progetto approvato dalle autorità competenti”. Diapositiva5

Ieri Pili ha pubblicato sulle sue pagine facebook un dossier che documenta i lavori in corso d’opera nel poligono di Capo Frasca: “Ruspe in azione su un’area archeologica dove emergono frammenti e reperti antichi. Un telo bianco che la delimita come a nascondere con velo pietoso quel che è stato trovato e divelto a colpi di mezzo meccanico. E’ lo scenario devastante – ha detto – che appare agli occhi e allo zoom di chi entra dentro il poligono vietato agli occhi indiscreti di chi vuole capire quel che avviene nel segreto militare imposto su quei lavori”. E ha aggiunto che domani mattina si recherà in Procura “per presentare un esposto perché la magistratura valuti l’entità del disastro ambientale e archeologico”. 

Diapositiva9 necropoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...