Allevamento: un giovane di Villacidro al vertice della selezione del suino di Razza Sarda

Giacomo Vacca: il benessere dei maiali allevati all’aperto si riflette visibilmente sulla qualità delle carni

Villacidro, 23 giu. 2016 –  A Villacidro uno dei comuni della Sardegna post industrializzata che ha mantenuto salde le caratteristiche di paese rurale, è stata conservata la razza dei maiali autoctoni con gli allevatori che praticano il benessere animale per atavica cultura e non perché le norme moderne lo impongono. Allevare i maiali all’aperto non è affare per tutti. Chi esercita questa attività rappresenta con i suoi gesti, le decisioni e le selezioni, l’arte e il mestiere una profonda cultura di antiche conoscenze. Poi non importa se ad allevare i maiali siano dei giovani o degli anziani, l’attenzione per la salute degli animali è identica. Eloquente è l’impegno che sbroglia quotidianamente su questo fronte l’allevatore Giacomo Vacca di Villacidro, un allevatore provetto, il titolare dell’azienda familiare, è riuscito con passione e dedizione a realizzare il suo sogno. Vanta di un curriculum invidiabile nella produzione dei riproduttori di razza sarda: l’ultimo soggetto, fiore all’occhiello dell’azienda è “Villacidro”, un verro di sette mesi (nella foto), con tutte le caratteristiche di razza, con la criniera e il ciuffo lombare che lo contraddistinguono.

Villacidro il verro di razza sarda di 7 mesi

Grazie alla sua caparbietà oggi ha uno degli allevamenti più rappresentativi della Razza sarda. Giacomo tratta i maiali con cura e li tiene su un’ampia superfice di pascolo alberato dove le migliaia di querce forniscono anche parte dell’alimentazione quotidiana direttamente sul posto. Le ghiande assieme alle granaglie contribuiscono a caratterizzare le carni del suino nato ed allevato a Villacidro. Oggi diverse macellerie della Città di Cagliari, commenta con grande soddisfazione Giacomo, “commercializzano il suinetto allevato da me!”.

“Lo pagano pure bene – prosegue Giacomo – per cui cerco di mantenere alta la qualità dei soggetti allevati per non subire la concorrenza degli allevatori dei ‘bianchi bisonti’ con i quali non potrò assolutamente competere sul prezzo”. L’azienda rappresenta una nuova realtà nel settore agricolo, grazie alla brillante iniziativa di un giovane tecnico agricolo che dopo aver compiuto diverse esperienze lavorative, accogliendo senza tentennamenti la proposta di abbandonare il pascolo brado della montagna, ha pensato bene di avviare una nuova attività in modo da utilizzare i terreni comunali regolarmente concessi per qualcosa di concreto ed efficiente, creandosi un lavoro autonomo e contribuendo all’occupazione di chi garantisce i servizi di macellazione e di commercializzazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...