OLIO: ORRU’ (PSD’AZ),LA SARDEGNA SARA’ DANNEGGIATA DA AUMENTO QUOTE TUNISIA, GRAVE VOTO A FAVORE DI RENATO SORU

 

Marcello Orrù*

Cagliari,12 marzo 2016 – La decisione del parlamento europeo di incrementare di 70mila tonnellate i volumi di olio di oliva tunisino è un vero colpo per la Sardegna e penalizzerà anche i produttori di olio della nostra regione già duramente penalizzati da fattori come la siccità che negli scorsi mesi ha colpito la Sardegna e la mosca olearia che lo scorso anno ha fatto crollare la produzione di olive.

Si tratta di un nuovo clamoroso errore dell’Unione Europea e un’invasione di olio tunisino sul mercato italiano che rischia di dare il colpo di grazia ad un settore trainante dell’economia italiana e importante per la nostra regione.

E’ grave che tra i dodici europarlamentari (tutti del Partito Democratico) che hanno votato a favore del provvedimento ci sia l’europarlamentare sardo Renato Soru che evidentemente non ha a cuore le sorti dei produttori locali ma preferisce ubbidire agli ordini di scuderia. La decisione di aumentare le importazioni dalla Tunisia creerà nuovi danni ad un settore già duramente colpito da una difficoltà strutturale mettendo a rischio produzioni e posti di lavoro. Nelle scorse settimane avevo denunciato i rischi e le conseguenze di tale decisione e avevo chiesto al presidente Pigliaru di affrontare la questione con il ministro Martina affinché venissero adottate misure idonee ad evitare questo ulteriore smacco ad un comparto importante per la Sardegna. Nulla è stato fatto e ora è troppo tardi.

*Consigliere regionale Gruppo  Psd’az e leader Movimento Cristiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...