Sanità: Orrù (M.C.), Regione chieda a Lorenzin ritiro decreto taglia-visite

Cagliari, 11 feb. 2016 – “Esprimo pieno e convinto sostegno alla protesta dei medici sardi contro il provvedimento del governo entrato in vigore nei giorni scorsi e meglio noto come decreto – appropriatezza che nei fatti li penalizza in maniera diretta andando a tagliare più di 200 prestazioni ambulatoriali trasformandole in prestazioni a pagamento. Si tratta di una norma che peraltro crea un aggravio di costi notevoli ai cittadini. Chiedo all’assessore all’assessore alla sanità Luigi Arru di far sentire a gran voce le ragioni dei medici sardi e manifestare la netta contrarietà della Regione Sardegna verso un provvedimento sgangherato che fa acqua da tutte le parti che peraltro, come dimostrato da altre regioni, in primis il Veneto, non produrrebbe nemmeno i risparmi annunciati dal ministro Lorenzin. La Regione Sardegna che fino ad ora ha deciso di applicare il decreto, deve rivedere la sua posizione e nell’incontro che vedrà coinvolti Ministero, sindacati dei medici e regioni, dovrebbe chiedere formalmente, cosi come hanno fatto numerose altre regioni, il ritiro del decreto al fine di tutelare i medici sardi e i cittadini, sempre maggiormente colpiti da continui tagli perpetrati dal governo sulle spalle delle famiglie e delle fasce più deboli”. Lo afferma Marcello Orrù, Consigliere regionale del Psd’Az e  leader del Movimento cristiano, vicepresidente Commissione Sanità Consiglio Regionale Sardegna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...