Allevamento: Aras, ad aprile le tre mostre zootecniche Ozieri e Arborea ospitano i bovini da carne e latte, Macomer gli ovini

Cagliari, 5 feb 2016 – Comincia a delinearsi il programma delle tre mostre promosse dall’Ara Sardegna che negli ultimi anni sono state invase da una marea di visitatori.
I tre appuntamenti si terranno come da tradizione a Ozieri (mostra regionale dei bovini da carne Charolaise e Limousine); Macomer (mostra nazionale degli ovini di razza sarda); Arborea (mostra regionale dei bovini da latte di razza Bruna e Frisona).

I dirigenti dell’Associazione regionale allevatori stanno lavorando a stretto contatto con le amministrazioni comunali ospitanti e le Apa per perfezionarle e affinare eventi che attraggono migliaia di visitatori: l’anno scorso si sono contate in media 20mila persone a mostra. “Sono tre appuntamenti molto importanti e attesi – dice il presidente dell’Aras Sandro Lasi -. Momenti di crescita e di confronto dove si espone il top del nostro allevamento zootecnico che spesso coincide anche con il vertice nazionale. Il tutto a costo zero per le casse pubbliche – sottolinea Lasi – perchè anche quest’anno le mostre saranno finanziate dagli sponsor e dai due euro che si pagheranno agli ingressi”.
Ad aprire la stagione delle mostre zootecniche sarà Ozieri il 9 e 10 aprile; segue la mostra nazionale degli ovini a Macomer il 23 – 24 aprile. Si chiude a Arborea il 30 aprile e il 1 maggio.

“Gli allevatori preparano con cura la propria partecipazione – spiega il presidente di Assonapa Stefano Sanna, tra i promotori della mostra ovina – perchè in due giorni sottopongono al giudizio degli esperti e del grande pubblico il lavoro di un anno. Per questo c’è una lunga ed accurata preparazione che spesso dure anche dei mesi”.
“Stiamo lavorando molto anche sulle manifestazioni collaterali e di contorno – spiega il direttore dell’Aras Marino Contu -. In tutte le mostre ci saranno gli spazi riservati alla convegnistica con la presentazione di importanti innovazioni e per altre mostre collaterali come quelle agroalimentari che stanno ritagliandosi uno spazio sempre più importante ed apprezzato dai visitatori. L’organizzazione – assicura – è collaudata ed oliata e a circa due mesi dall’inizio siamo già avanti con la programmazione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...