Droga: Cagliari, operazione anticrimine Polizia e Gdf nell’hinterland, sgominata famiglia narcos

20140408_112542

Cagliari, 9 dic. 2015 – Alle prime ore del mattino la Squadra Mobile di Cagliari con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo della Polizia ha eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Cagliari nei confronti di altrettanti appartenenti ad una organizzazione criminale riconducibile alla famiglia Palla di Sestu (Ca) per traffico internazionale di stupefacenti dall’Olanda alla Sardegna. Le cinque misure cautelari, due in carcere, due ai domiciliari e un obbligo di dimora,  sono la risultanza di una lunga indagine iniziata nel 2011 e  condotta dagli uomini della squadra mobile cagliaritana che negli ultimi anni hanno seguito tutti i movimenti degli appartenenti al sodalizio criminale della famiglia Palla riuscendo a ricostruire la rotta seguita per far giungere dall’Olanda la droga in Sardegna.Il movimento è stato quantificato in  circa 3milioni di euro di cocaina che in due anni arriva in Sardegna dall’Olanda.

Tra gli arrestati Ignazio Palla considerato a capo dell’intero meccanismo criminale (oltre Palla c’è Antonio Stefano Cogotti, 46enne di San Sperate),mentre ai domiciliari sono stati posti Salvatore Mereu, 43 anni e Sandro Palla, 47enne fratello di Ignazio. Mentre per Dino Porcu, 49 anni, il Gip ha disposto l’obbligo di dimora, Palla dalla sua villa di Sestu coordinava e dirigeva tutte le attività degli altri suoi collaboratori; numerosi sono stati i viaggi appurati dalla Squadra Mobile, allora diretta dal dirigente Leo Testa, che si sono conclusi con il sequestro di 25 kg di cocaina avvenuto nel ottobre 2013 a Bardonecchia che facevano i corrieri per i Palla,e che furono arrestati. Si trattava di due titolati di una ditta di trasporti di Oristano, che non furono arrestati dalla squadra mobile di Cagliari,ma da dai poliziotti di Torino per tenere coperta l’indagine dei colleghi cagliaritani.

Nell’ambito della stessa operazione il Gico della Guardia di Finanza di Cagliari sta eseguendo una serie di sequestri, emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Cagliari nei confronti degli stessi personaggi per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro (tra ville, cavalli, auto e titoli). Grazie al lavoro investigativo è stato possibile ricostruire tutti i flussi economici  realizzati dall’organizzazione. Ignazio Palla aveva ideato un sistema altamente specializzato per poter reinvestire i capitali accumulati non figurando mai come reale  intestatario dei beni in suo possesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...