Scuola: Orrù (MC), con riforma violata nostra autonomia, Pigliaru prenda esempio da Zaia

 

Cagliari, 9 set. 2015 – “La Regione Sardegna impugni immediatamente dinnanzi alla Corte Costituzionale la legge sulla scuola voluta e approvata dal governo Renzi e non arretri per l’ennesima volta dinnanzi ad un governo arrogante che continuamente lede i diritti dei sardi su tutti i fronti”.  Lo sostiene Marcello Orrù, Consigliere regionale della Sardegna del gruppo Psd’az e leader del Movimento Cristiano a proposito della ‘buona scuola’. “La legge 107, chiamata in maniera errata ed arbitraria legge sulla Buona Scuola è in realtà un provvedimento pessimo che lede i diritti degli insegnanti sardi costretti ad emigrare per poter passare di ruolo. E’ inaccettabile e la Giunta regionale dovrebbe dare in questo momento un segnale forte di ribellione a Renzi e al suo governo: Pigliaru prenda esempio da Luca Zaia il governatore del Veneto che non ha perso tempo e ha gia presentato ricorso affinché i giudici si pronuncino su una legge che ha ribaltato la  competenza che la stessa Costituzione affida alle regioni in materia di dimensionamento della rete scolastica. E’ un affronto alla nostra autonomia che non è tollerabile. Non si perda ulteriore tempo, la Giunta presenti immediatamente ricorso alla Consulta”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...