Maltempo: Sardegna, paura e disagi per tromba d’aria

= Chiusa tratta ferroviaria e divelta linea elettrica a Guspini

 

IMG-20150904-WA0006

Cagliari, 4 sett. 2015 – Improvvisa ondata di maltempo in Sardegna, in particolare nel Medio Campidano con una bomba d’acqua che, in 10 minuti, ha riversato oltre 1’ centimetri d’acqua. Una vera e propria bufera con un fortissimo vento di maestrale, accompagnato da grandine, che ha sradicato alberi e cartelli stradali, arrivando persino a trascinare balle di foraggio pesanti oltre 25 chili sulla linea ferrovia tra Pabillonis (Medio Campidano) e Uras (Pr), che è stata chiusa verso le 18,45 per la presenza sui binari di rami, alberi e detriti fangosi. Rfi sta provvedendo al trasporto dei passeggeri verso Oristano e San Gavino con autobus sostitutivi.

IMG-20150904-WA0005

Divelto un traliccio della linea elettrica ad alta tensione (150mila volts) tra Guspini e Pabillonis (nelle foto in alto), dove si registrano i danni maggiori. Distrutta una postazione antincendio  a Sa Zeppara,dove un operaio ha rischiato sdi essere travolto dalle lamiere (Foto in basso). Numerosi gli interventi di soccorso di carabinieri, protezione civile e vigili del fuoco.I centralini dei vigili del fuoco di Cagliari e Oristano hanno ricevuto numerose chiamate d’aiuto, ingenti i danni alle campagne e alcune aziende agricole, dove sono stati scoperchiati alcuni capannoni. Disagi anche in Marmilla, a Barumini, e Las Plassas per allagamenti.

IMG-20150904-WA0009

A Mogoro la borgata Morimenta, circa trenta abitazioni, è senza energia elettrica, a causa della caduta di alcuni pali della luce. Nella stessa località – dove sta operando la Protezione civile di Pabillonis – alcune case e aziende agricole hanno avuto i tetti scoperchiati. A Guspini detriti e rallentamenti sulla strada verso Montevecchio. Lo stesso in località Sa Zeppara, a Pabillonis, verso Mogoro, dove è caduto un palo dell’Enel. Interrotta la linea ferroviaria Uras-San Gavino per caduta alberi, come segnalato da Trenitalia. A Mandas alcuni alberi sono stati sradicati e le strade sono state invase da detriti. Stessa situazione a Sardara, in prossimità delle Terme, e tra Escolca e Serri: cavi tranciati, alberi caduti e strade invase da detriti. Qui al lavoro sono i volontari di Laconi e Guasila. Anche a Serri operano i volontari di Guasila, insieme a quelli di Siurgus Donigala. La Protezione Civile di Sadali è intervenuta per ripulire la Strada statale 198 (al km 4). Sulla Provinciale tra Escalaplano e Esterzili si sono riversati alberi e detriti, ma la strada è percorribile.

Ad Arbus in località Piscinas, diversi danni agli stabilimenti balnerari: sono intervenuti associazioni di volontariato del posto. In tutte le località colpite sono al lavoro i Vigili del Fuoco e squadre di volontari, e le Prefetture sono costantemente aggiornate sull’evoluzione della situazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...