Migranti: Pili (Unidos), al terzo sbarco Siem Pilot governo folle e Regione complice

Decisione irresponsabile, trasformano la Sardegna in un campo di isolamento 2000 migranti in una settimana

Cagliari, 2 set. 2015 –  “Il nuovo sbarco di 800 migranti in Sardegna è una scelta folle e irresponsabile del governo Renzi che gode della totale complicità della giunta regionale sarda. Si tratta dell’ennesima conferma del piano che denunciai qualche mese fa per trasformare la Sardegna in un campo di isolamento  per migliaia di profughi destinati ad essere isolati nell’isola. E’ un piano che si sta attuando giorno dopo giorno a colpi di emergenza con la Sardegna che viene individuata come meta dei carichi più rilevanti di migranti. Quasi 2000 migranti in una settimana. Si tratta di un comportamento scellerato del governo e complice di una regione sarda inutile e inesistente. Si tratta di un piano deciso a tavolino per non creare problemi in altre parti d’Italia e confinare nell’isola tutte le tensioni possibili. Cagliari sarà la meta di questi nuovi migranti, insieme a Porto Torres ed Olbia, per raggiungere altri paesi europei e non solo. A questo si aggiunge un business sempre meno controllabile con un fiume di denaro che, senza alcuna trasparenza, viene elargito a soggetti che di punto in bianco si inventano appartamenti per trasformarli in centri di accoglienza. La scelta  del governo riguarda riguarda proprio la Sardegna per la sua caratteristica principale: isola e isolata. Una decisione scandalosa e contro tutte le disposizioni internazionali. Si vuole creare una vera e propria barriera fisica che isoli gli immigrati dal resto del continente e impedisca loro di muoversi nel territorio nazionale con troppa facilità. Anzi, la Sardegna è stata di fatto trasformata in un vero e proprio campo di isolamento profughi”. Lo ha denunciato poco fa il deputato sardo di Unidos Mauro Pili che ha presentato un’urgente interrogazione parlamentare per bloccare “questo scellerato” piano del governo Renzi.

“Si tratta – ha detto il deputato di Unidos – di un piano scellerato e frutto solo di un retaggio statale che vede la Sardegna come cayenna, una volta per i mafiosi, una volta per i migranti. A Roma pensano di poter isolare i profughi e migranti in genere nella nostra regione solo con lo scopo di allentare la pressione sul resto del continente. La realtà, come si è dimostrato in questi ultimi giorni, è completamente diversa sottoponendo agenti e forze dell’ordine ad un impegno oltre misura per contenere i migranti nei porti, visto che l’unico loro obiettivo era quello di lasciare il territorio sardo. Si tratta di un comportamento del ministero davvero irresponsabile e scandaloso. Spendono soldi per trasferire i migranti in Sardegna e poi dopo giorni di tensione sono costretti a spendere altri soldi per trasferirli dall’altra parte del mare. Uno spreco di risorse pubbliche inaudito. E una gestione farsesca degna dello scandalo che sta caratterizzando la vicenda migranti in Italia. Questo piano vergognoso deve essere immediatamente bloccato perché è inaccettabile che la Sardegna, regione isola e isolata, sia trasformata in un vero e proprio campo di isolamento con tutto quello che ne consegue. Fermate questa follia prima che sia troppo tardi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...