Cagliari: bomba in chiesa Mandas, scatola con fili elettrici e due cartucce = Minacce a vescovo per scandalo pedofilia

bomba mandas

Cagliari, 24 mag. 2015 – Allarme bomba stamani nella parrocchiale di San Giacomo a Mandas (Ca), dove questo pomeriggio l’arcivescovo di Cagliari, monsignor Arrigo Miglio, celebrerà la messa per le cresime. Minacce per Miglio con una scritta sul muro “non presentarti”. Erano le 10.30 circa quando è stato notato un pacco di natura sospetta (nella foto) che è spostato senza prudenza da una suora in una zona meno esposta. Immediato  l’intervento dei carabinieri del paese e degli artificieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo Comando Provinciale di Cagliari, che hanno verificato l’apparente natura esplosiva manufatto.

Gli artificieri hanno aperto il pacco incellofanato e hanno verificato che si trattava di una scatola di scarpe avvolta da carta stagnola con in vista una batteria e dei fili elettrici. I militari hanno accertato che si trattava di un congegno non funzionante e non collegato a nessuna carica esplosiva. All’interno della scatola sono state trovate due cartucce calibro 12 e un biglietto con frasi ingiuriose e minacciose confronti dell’Arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio e del suo predecessore, monsignor Giuseppe Mani (ex ordinario militare d’Italia) e di don Pascal Manca, legate allo scandalo pedofilia che ha coinvolto don Manca.

Nei giorni scorsi infatti l’ex parroco di Mandas, don Pascal Manca, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver abusato alcuni minori del paese. Secondo l’accusa don Pascal usava degli psicofarmaci per addormentare i bambini e poi abusarne. Il prelato fu trasferito da Mandas a Villamar, dove sembra avesse reiterato il suo comportamento nei confronti di altri minori del paese. Portato quindici giorni fa nel carcere di Uta su richiesta del pm Liliana Ledda firmata dal gip Corrado Grandesso, perché sarebbe stato palese il pericolo di fuga (aveva in tasca un biglietto di sola andata per Barcellona) i legali ne hanno chiesto la scarcerazione.

La vicenda ha scosso profondamente la curia cagliaritana anche per la risposta data dall’ex arcivescovo Mani ad un cronista de L’Unione sarda che gli aveva chiesto un’intervista: “Andate a morì ammazzati, voi e il vostro giornale”, ha detto l’ex ordinario militare d’Italia. Monsignor Arrigo Miglio invece ieri ha convocato tutta la diocesi nella Basilica di Bonaria per pregare e alla vigilia della Pentecoste e di raccoglimento in questo momento triste per la Chiesa sarda. Dunque ci saranno particolari misure di sorveglianza con un adeguato schieramento di carabinieri in borghese e in uniforme questo pomeriggio a Mandas (Ca)per la celebrazione del sacramento delle cresime che sarà protetto “da congrui servizi di prevenzione e controllo” da parte dell’Arma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...