Agricoltura: Sardegna, nasce Agrinsieme nuovo modello di rappresentanza mondo delle campagne

AGRINSIEME-1

Cagliari, 7 feb. 2015 – Nasce in Sardegna il coordinamento di Agrinsieme, formato dalle Organizzazioni agricole, Cia e Confagricoltura, e dalle Centrali Cooperative del settore agroalimentare (Confcooperative, LegaCoop, Agci). Il coordinamento è stato presentato a Cagliari da Luca Sanna (Confagricoltura), Martino Scannu (Cia), Daniele Caddeo (LegaCoop), Sergio Cardia (Agci) e Antonio Cocco (Confcooperative). Agrinsieme è portatore di un nuovo modello di rappresentanza. Il coordinamento integra, infatti, storie e patrimoni di valori che non vengono annullati, ma esaltati in una strategia unitaria fortemente orientata al futuro. Costituisce quindi un reale valore aggiunto rispetto a quanto le Organizzazioni hanno realizzato e continueranno a realizzare autonomamente. Agrinsieme rappresenta oltre il 30% del valore agroalimentare italiano, il 52% dell’intero valore della Produzione agricola, il 53% della superficie agricola nazionale utilizzata e intende “superare la frammentazione della rappresentanza del mondo delle campagne”, hanno detto i rappresentanti delle organizzazioni partecipanti. Lo scopo “è fare squadra per contare di più ed avere voce per rivendicare interventi che fino ad oggi, “anche per la frammentazione delle forze in campo, sono rimasti inascoltati” e costruendo strumenti di collaborazione tra imprese agricole e tra diversi soggetti della filiera agro-alimentare, agro-industriale e della distribuzione.

“Per noi – ha detto il coordinatore di Agrinsieme Sardegna, Martino Scanu – è necessario mettere in campo relazioni economiche e strumenti di servizio in grado di produrre valore aggiunto e maggiore competitività, ideare progetti economici in grado di azionare la ripresa della filiera”. L’attività agricola, in questi anni, “ha operato in un contesto particolarmente difficile, che in Sardegna presenta elementi di ulteriore accentuazione dovuti all’arretratezza strutturale delle nostre campagne, alle gravi situazioni di indebitamento delle aziende e alle inadeguate disponibilità di risorse finanziarie, accentuate dalle difficoltà di accesso al credito – prosegue Scanu – dall’insularità che preclude una reale concorrenza sul mercato; dagli eccessivi costi dell’acqua irrigua, dai maggiori costi rispetto al resto della penisola dei carburanti, dell’energia e dei concimi”.

“Senza pensare ad una burocrazia regionale sempre più farraginosa ed insopportabile. Elementi – ha detto Luca Sanna,presidente di Confagricoltura – che portano allo spopolamento delle campagne e di certo non favoriscono il ricambio generazionale. Nonostante ciò il comparto agricolo e agroalimentare rappresenta la spina dorsale della struttura economica e occupazionale della Sardegna”.

Agrinsieme chiede alla Regione sarda “scelte definite e determinanti, con precisi percorsi di valorizzazione del comparto, con il rafforzamento dello sviluppo rurale, favorendo il ricambio generazionale e il potenziamento delle imprese dei giovani, attraverso politiche mirate”. Un ricambio generazionale necessario, perchè appena il 10,4% delle aziende sarde sono gestite da imprenditori agricoli under 40 e perciò questa “è una esigenza non più rinviabile. E’ necessaria un’agricoltura moderna che, per innovarsi e crescere, non può prescindere, dalla formazione e dalla ricerca”.

Agrinsieme chiede “che si faccia finalmente la Conferenza Regionale delle Agricolture e delle Ruralità, come chiesto in questi anni e perfino deliberata dal vecchio Consiglio Regionale e mai convocata. Una Conferenza che consenta di fare un’analisi seria e approfondita delle problematiche che frenano la crescita del comparto e che ci consenta di individuare le esigenze del settore da inserire in una Legge di quadro per l’agricoltura, che riordini interamente la legislazione esistente e costituisca lo strumento fondamentale di orientamento e di sviluppo del settore”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...