Sanità: firmate le convenzioni, al via cantieri per 281 mln di fondi Cipe = Arru, tutti gli appalti entro dicembre 2015

Cagliari, 18 dic. 2014 –  A poco più di un mese dall’annuncio dello sblocco di 130 milioni di fondi Cipe destinati alla Sanità, che a loro volta mettono in moto altri finanziamenti per un totale di 281 milioni e 900mila euro, sono state firmate questa mattina nell’assessorato della Sanità le convenzioni operative con le aziende sanitarie interessate. Per tutti gli interventi programmati è prevista l’aggiudicazione delle gare entro il 31 dicembre del 2015. Grazie al duro lavoro della Giunta Pigliaru, la Sardegna è stata la prima Regione a ottenere il via libera all’Accordo di programma quadro con la rimodulazione dei progetti chiesta dal governo e approvata con una delibera Cipe che mette a correre 374  milioni per la viabilità e 281 per la sanità, soldi del Fondo sviluppo e coesione che sbloccheranno ulteriori progetti fino a 656 milioni per un totale di 900 milioni da spendere entro il 2015.

“È un grande risultato che ci consente di mettere immediatamente a correre milioni di euro per aprire cantieri dunque creare posti di lavoro e garantire strutture e infrastrutture sanitarie – dice l’assessore della Sanità Luigi Arru – Siamo riusciti a recuperare il tempo perduto e a scongiurare il rischio di perdere importanti finanziamenti, ora spetta ai commissari che arriveranno nelle aziende sanitarie fare in fretta e bene per assicurare che i tempi delle obbligazioni giuridicamente vincolanti siano rispettati e che i lavori siano consegnati nei tempi previsti. Garantiremo così ai sardi strutture sanitarie più adeguate e moderne”.

Per le infrastrutture, l’ammodernamento tecnologico e la messa a norma dei presidi ospedalieri e distrettuali sono disponibili 152 milioni, mentre 129 milioni e mezzo sono destinati alle aziende ospedaliero-universitarie. Gli obiettivi specifici riguardano: riorganizzazione e riqualificazione dell’area dell’assistenza ospedaliera, ammodernamento tecnologico del servizio sanitario regionale, riorganizzazione e potenziamento dell’area di assistenza sanitaria distrettuale. Altri 40 milioni saranno disponibili per il nuovo blocco R del Policlinico universitario di Monserrato, che permetterà di spostare alcuni reparti oggi ospitati negli ospedali Marino, Ss. Trinità e Binaghi, di realizzare l’elisuperficie e la nuova hall che sarà orientata verso la fermata della MetroCagliari. Poi ci sono i 95 milioni per l’Aou di Sassari (ampliamento del complesso ospedaliero) e 68 milioni alla Asl di Sanluri per il nuovo ospedale di San Gavino. 

Agricoltura: a Serrenti accordo tra Comune e produttori, dai legumi al formaggio dolce di un tempo

legumi

La collaborazione tra la pubblica amministrazione locale, i contadini, i pastori e il caseificio rendono possibile la coltivazione delle campagne e la chiusura della filiera per la produzione di un formaggio ecologico

Serrenti (Ca), 16 dic. 2014 – La vivacità della comunità serrentese sta producendo i primi frutti. Le iniziative promosse dall’amministrazione comunale tra i contadini e gli allevatori aperte al pubblico si stanno concretizzando in un progetto finalizzato alla promozione delle risorse locali che può rappresentare un valido esempio per una politica della ripartenza dell’economia regionale martoriata dalla dipendenza dei mercati nazionali ed internazionali. Il lavoro che il sindaco di Serrenti Mauro Tiddia, se osservato da occhi identitari, potrà costituire un valido esempio di quanto è utile lo stimolo dei Comuni per intraprendere dal basso la via della ripartenza considerando le risorse territoriali. Visto il buon esito del bando Serrenti Coltiva, con le 53 aziende agricole che vi hanno aderito, il sindaco Tiddia ha avviato dei rapporti con la dirigenza della Central formaggi di Villasanta – un caseificio che produce dei formaggi venduti in tutto il mondo e che ha fatto della diversificazione produttiva, con le oltre 60 referenze la sua carta vincente- per stimolare la produzione di un formaggio che rispecchiasse le caratteristiche di quello a pasta dolce che un tempo si produceva nel caseificio de “Is Sadderis”. Dopo diversi mesi di colloqui sarà firmato, entro l’anno, un accordo tra il comune e la Central formaggi per incentivare gli allevatori che s’impegnano ad alimentare le greggi con l’integrazione delle granaglie e dei foraggi prodotti dalle aziende che partecipano al programma delle semine di “Serrenti Coltiva”.

Cagliari: volo ambulanza Aeronautica per bimbo di 2 giorni trasferito a Roma

4. Fasi dell'imbarco a Elmas

Cagliari, 16 dic. 2014 – Un neonato di appena 2 giorni affetto da una grave patologia, ricoverato nel Reparto di Neonatologia del Policlinico Universitario di Monserrato (Cagliari), è stato trasferito ieri sera con urgenza all’Ospedale Pediatrico ‘Bambin Gesù’ di Roma. La richiesta di trasporto, resasi necessaria per garantire al piccolo paziente immediate cure mediche specialistiche, è stata inviata dall’ospedale alla Prefettura di Cagliari alla Sala Situazioni dello Stato Maggiore Aeronautica che ha disposto il volo (nella foto le fasi dell’imbarco).

Un Falcon 50 del 31° Stormo è decollato da Ciampino (Roma) alla volta del ‘Mario Mameli’ di Elmas ed è ripartito alla volta della capitale, dove è giunto dopo circa 45 minuti di volo. Il piccolo è stata trasportato con un’ambulanza all’ospedale romano. Il neonato, alloggiato in una speciale culla termica e accompagnato dai genitori, è stato assistito durante il volo dall’equipe medica del Policlinico Universitario di Monserrato (Cagliari).

Scuola: Pinna (Pd), Provincia Medio Campidano taglia sul trasporto studenti disabili

scuolabus

Cagliari, 15 dic. 2014 – La Provincia del Medio Campidano taglia sulle spese per il trasporto degli studenti disabili e si leva la protesta. Esprime “vivo disappunto”, a nome delle famiglie e dei cittadini del territorio del Medio Campidano “e forte preoccupazione per la  delibera adottata recentemente dal Commissario Straordinario della Provincia del Medio Campidano, che  dal mese di gennaio 2015, taglia il servizio  trasporto gratuito per gli studenti con disabilità, assicurato dall’amministrazione provinciale dal 2006”, il consigliere regionale della Sardegna Rossella Pinna (Pd), che critica aspramente il taglio del commissario provinciale, Pasquale Onida, adducendo motivazioni come il “contenimento della spesa”. Motivazioni secondo la Pinna che “non possono giustificare provvedimenti che colpiscono le fasce più deboli della società, penalizzate da politiche locali che dimostrano insensibilità nei confronti di quanti avrebbero invece bisogno di azioni concrete”. Il ricorso a giustificazioni di carattere finanziario secondo l’esponente del Pd sardo “appaiono poco convincenti anche alla luce  delle delibera della  Giunta  regionale del 12 settembre scorso che ha reso disponibile 5 milioni di euro e l’assegnazione alla Provincia del Medio Campidano e 110.568 euro per il supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con disabilità. Il secondo motivo è “la disposizione dello stesso commissario con la quale aumenta notevolmente la retribuzione di posizione  e l’indennità di risultato ai dirigenti  di una provincia ormai svuotata di procedimenti e servizi”.

Rossella Pinna sostiene che “tagliare il servizio ai disabili è contro ogni ragionevole  principio: sono anche i valori costituzionali ad imporre la doverosità della tutela dei soggetti disabili, garantendo l’accesso all’istruzione sotto ogni profilo, anche  attraverso il trasporto.Giova ricordare che anche il Consiglio di Stato  e la giurisprudenza costante  nel riconoscere il  trasporto gratuito, pregiudiziale per ‘l’effettività di godimento del diritto allo studio costituzionalmente riconosciuto’ ribadiscono  che tale obbligo è posto  in capo  alle Province”.

“Non condivido affatto la decisione del Commissario, che con un atto grave e sconsiderato –conclude la Pinna -, mette a repentaglio la  prosecuzione della frequenza scolastica per 21 ragazzi  con bisogni speciali, ed è venuto meno ad una  competenza obbligatoria dell’ Ente, cioè assicurare i servizi strumentali all’integrazione”.