Olbia: Pili (Unidos), video choc dopo insabbiamento traghetto a Olbia, collisione tra due navi

tirrenia spiaggiata

Olbia, 12 ago.  2014 – “C’è lo scontro tra due navi” come conseguenza dell’incagliamento del “traghetto Bithia della Tirrenia due giorni fa al porto di Olbia. Dal documento video che ho pubblicato su facebook emerge un dato inequivocabile: quella nel porto di Olbia è stata una mattina di follia, con la nave della Tirrenia che si incaglia in mezzo al porto e due navi a poche centinaia di metri che vanno in collisione con un pericolo senza precedenti considerato che potevano contenere merci di ogni genere. Dai commenti in sottofondo del video si percepisce che la collisione delle due navi industriali sarebbe direttamente connesso con il soccorso alla Tirrenia”. Lo afferma stamane il deputato di Unidos Mauro Pili divulgando un video che ha pubblicato sulla sua pagina facebook che un cittadino gli ha trasmesso sulla “diretta della collisione” delle due navi nel porto industriale e chiedendo al Ministero delle infrastrutture e trasporti un’immediata inchiesta ministeriale sui fatti del Porto di Olbia.

“Vedere una nave che va a spasso per un porto senza controllo sino ad entrare in collisione con un’altra –dice Pili – è un fatto di una gravità inaudita. Basti ricordare tragedie come la Moby Prince che urtò dentro il porto di Livorno l’Agip Abruzzo carica di olio combustibile. La commistione industriale civile dei porti italiani  è un elemento non più tollerabile e occorre intervenire immediatamente. A questo si aggiunge imperizia e mal governo dei porti. L’incidente al porto industriale di Olbia, con ogni probabilità connesso con quanto accadeva alla Tirrenia, è un fatto che denota il pericolo che si è corso. Fortunatamente la collisione non ha provocato danni rilevanti e soprattutto le due navi non trasportavano materiali pericolosi. Tutto questo – prosegue – deve essere un monito e un allarme per scongiurare fatti di questa rilevanza in un porto. Per questo motivo l’inchiesta ministeriale deve chiarire ogni aspetto e imporre le immediate precauzioni sotto ogni punto di vista. Appaiono semplicemente ridicole le giustificazioni che sono state proposte in queste ultime ore, a partire da quelle che la causa sarebbe l’alluvione di 9 mesi fa, un tempo che, semmai fosse quella la causa, sufficiente per accorgersi di quella secca”.

“L’inchiesta deve essere rapida e senza nessun tipo di omissione – ha detto Pili -. Il fatto che i due episodi si siano conclusi senza conseguenze non può indurre a superficialità e negligenza nella loro valutazione. Si tratta di due fatti di una gravità inaudita. Non stiamo parlando di un parcheggio di un supermarket, ma del più importante porto della Sardegna, uno dei più importanti d’Italia per numero di navi passeggeri. Che nel giro di pochi minuti una nave si incagli e due vadano in collisione nello stesso porto presuppone che qualcosa non funzioni e che i codici di sicurezza non siano sufficienti. Stiamo parlando di navi con 2300 passeggeri a bordo e navi industriali che avrebbe potuto trasportare ogni genere di materiale, da olio combustibile a qualsiasi tipo di sostanza”.

“Il fatto che sul secondo episodio non ci sia una versione chiara denota l’assoluta mancanza di controllo gestionale del porto. Non stiamo parlando di mare aperto ma di un contesto limitato e circoscritto dove tutto dovrebbe essere perfettamente sottocontrollo. E se il soccorso alla Bithia ha provocato la collisione delle due navi industriali – conclude Pili – il problema della sicurezza nel porto di Olbia è questione seria che va affrontata in termini urgenti e con la dovuta attenzione. Per questo motivo il Ministro dei Trasporti deve fare chiarezza immediatamente senza perdere altro tempo, senza derubricare il tutto a fattori umani o casuali”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...