Energia: Pili (Unidos), agguato del governo alla centrale di Ottana

Approvato articolo del decreto che elimina la “Zona elettrica Sardegna”

enel fotovoltaico

Cancellata l’autonomia elettrica della Sardegna, confermata quella della Sicilia

Roma, 1 ago. 2014 – “Il governo e la maggioranza cancellano con un blitz la zona elettrica della Sardegna decretando di fatto la morte dell’autonomia elettrica dell’isola e del sistema industriale di Ottana e non solo. Cancellata anche la possibilità di individuare le centrali elettriche sarde come essenziali, con incentivi per il loro mantenimento operativo. Enel, E.On camperanno con altri giochi nazionali, ma altre realtà moriranno, come la centrale di Ottana perché l’unica centrale di piccola taglia alimentata ad olio combustibile e in attesa delle autorizzazioni per convertirla. Questo farà morire l’unica filiera chimica rimasta in Sardegna tra Sarroch e Ottana. Il governo, respingendo l’emendamento, discrimina ancora una volta la Sardegna nei confronti della a Sicilia e del Continente. In Sicilia, infatti, nello stesso articolo approvato poco fa, viene confermata la Zona elettrica Sicilia con la concessione dei regimi di essenzialità per le centrali siciliane. L’ assenza di metano condanna la Sardegna che finisce per pagare con la decisione di oggi in modo devastante l’assenza di gas. Ottana morirà e in Sardegna aumenterà ulteriormente il costo dell’energia”.

Lo ha dichiarato il deputato sardo Mauro Pili (Unidos) dopo l’approvazione della norma che cancella la zona elettrica autonoma della Sardegna e l’essenzialità delle centrali sarde. “Questa ennesima stortura ai danni della Sardegna – dice Pili – colpisce l’unica filiera chimica rimasta del PET oggi aggredita dalla falsa speranza e imbroglio della chimica verde. Il regime di essenzialità sino ad oggi in Sardegna ha calmierato il prezzo verso il basso del costo della KW/h.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...