Sassari: chiedono soldi per un mezzo movimento terra rubato, arrestati

carabinieri autoradio

Sassari, 23 giu. 2014 – I Carabinieri di Bono (Sassari), stamani hanno arrestato, per un’ordinanza di custodia cautelare in carcere due fratelli di Bono, indagati per estorsione in concorso nei confronti di imprenditore edile del paese. Le indagini hanno consentito di accertare che due fratelli S.S. 39 anni, e S.P. 48enne, dopo il furto di un mezzo movimento terra, ai danni di un imprenditore, avevano proposto alla vittima, per fargli recuperare il mezzo versando 6mila euro, utili a far ragionare gli autori del furto che in qualche modo erano in contatto con loro. La vittima, verificato che effettivamente i due potevano adoperarsi per recuperare il suo mezzo, e di fronte alle ripetute pressioni dei due soggetti, si convinceva a cedere 1.000 euro in contanti in due soluzioni, prima dell’intervento dei Carabinieri. La ricostruzione dei militari della Compagnia di Bono ha chiarito inequivocabili responsabilità in capo ai due verso i quali, la Procura di Nuoro, condividendo pienamente con le risultanze dei militari, ha richiesto la misura restrittiva disposta dal Gip.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...