Sardegna: Riformatori, già approvato da consiglio regionale ddl costituzionale per cancellazione province

Pigliaru solleciti Camere per approvazione

cons reg

Cagliari, 10 giu. 2014 – “La Giunta forse non sa che oltre ai quattro referendum abrogativi c’era pure quello che chiedeva ai sardi se volessero cancellare anche le Province storiche. E forse non sa che il Consiglio regionale ha approvato il disegno di legge costituzionale che elimina dal nostro Statuto la parola ‘Provincia’. Un testo che ancora è fermo al Senato. Ci sembra che la Giunta non sappia troppe cose o facciano finta di non saperle. Ci auguriamo che non facciano come per le accise e alzino bandiera bianca di fronte ai loro capi sardi e romani”. Lo afferma il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, in merito alla riforma degli Enti locali della Sardegna, dopo l’abrogazione delle Provincie con il referendum del6 maggio 2012.

“Le finte riforme della Giunta Pigliaru – dicono ancora i Riformatori – iniziano a svelare tutto il loro bluff. Le Province devono essere cancellate, e basta. Non possono tornare sotto nuove forme: questo hanno detto i sardi con i referendum di due anni fa. La Giunta dunque non prenda in giro i sardi: si muova. Vada a Roma e pretenda che la proposta di legge costituzionale sia approvata subito dalle Camere. Invece Pigliaru ed Erriu si limitano a lasciare alle Province i loro poteri e pensano di imbrogliarci con questa storia degli enti di secondo livello. I sardi non si faranno prendere in giro”.

Non sono immaginabili, concludono i Riformatori, “fasi transitorie che si tradurrebbero in una reviviscenza delle Province e in inutili complicazioni tra fase uno e fase due: si deve fare una riforma che vada direttamente all’obiettivo e che disegni un sistema armonico e funzionale, cioè il contrario di quello attuale. In attesa del nuovo articolo 43 le province devono essere svuotate di competenze. E non sono una soluzione le Unioni dei comuni, che in Sardegna sono state ovunque un fallimento”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...