Cagliari: ubriaco picchia e lancia un vaso contro la madre 81enne, arrestato operaio a Segariu

clip_image002

 

Cagliari, 5 giu. 2014 – I Carabinieri dalla Compagnia di Sanluri hanno tratto in arresto un uomo per di maltrattamenti in famiglia. Verso le 20 di ieri una donna, estremamente agitata, ha contattato il 112 per chiedere aiuto, in quanto il figlio, in evidente stato di ubriachezza, la stava aggredendo. I militari sono intervenuti subito nell’abitazione di famiglia nelle case popolari di via Nazario Sauro di Segariu (Ca), e hanno trovato l’uomo, Antonio Vinci, 44enne del paese, in stato di semi incoscienza dovuta l’ingestione di diversi litri di vino. Stato che però, hanno accertato i militari, non gli ha impedito di aggredire la madre, 81enne vedova, colpendola addirittura con un vaso.

Motivo scatenante del litigio è stato un banale battibecco, ma lo stato di alterazione alcolica dell’uomo ha fatto sì che la situazione degenerasse. La donna, nonostante l’aggressione non ha voluto farsi visitare dal personale medico, ma ha avuto la forza di sporgere querela per le vessazioni che ormai andavano avanti dal dicembre scorso, quando il figlio era rientrato in Sardegna dopo dieci anni trascorsi in Sicilia, “esilio” scelto dopo una condanna per gli stessi episodi, allora ai danni della moglie.

L’intervento dei Carabinieri ha consentito di evitare nuovi episodi, ma soprattutto di convincere la donna ha denunciare le vessazioni. Vinci è stato quindi portato in caserma, e su disposizione del pm di turno, in particolare circa la gravità del fatto, la pericolosità e la recidività del soggetto, è stato arrestato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...