Sardegna: al via il X Congresso Uil Pensionati = Mereu, lotta alla disoccupazione e confronto con parti sociali

mereu uil pensionariCagliari, 28 mag. 2014 –  “Non si può incidere sul tema così importante della lotta alla disoccupazione e il sostegno allo sviluppo economico cambiando la normativa senza un confronto con le Parti Sociali”. Lo ha detto Rinaldo Mereu (nella foto), Segretario regionale della Uil Pensionati nella relazione di apertura del X Congresso regionale della categoria, in corso all’Hotel Setar di Quartu S. Elena (Ca) che vede 130 delegati in rappresentanza di oltre 19 mila iscritti. “Rivendichiamo- ha proseguito – nel rispetto dei vincoli di spesa -, che il Governo reintroduca l’indicizzazione piena su tutte le pensioni frutto di contribuzione, aggiorni il paniere di riferimento alle reali condizioni dei pensionati anche tenendo conto dei consumi per beni e servizi socio-sanitari, estenda la riduzione delle tasse sulle pensioni, riprenda il percorso delle pensioni in essere».

“La Sardegna si trova ad affrontare un difficile percorso di risalita dalla crisi, dalle nostre debolezze strutturali, di produttività e competitività. Negli ultimi 5 anni – spiega Mereu -, infatti, la Sardegna è scivolata pesantemente all’indietro. Il prodotto interno lordo regionale è diminuito di circa il 7% rispetto al 2008. In pochi anni sono stati cancellati oltre 50 mila posti di lavoro riducendo gli occupati in Sardegna a 560 mila. Oggi un sardo su due, nella fascia d’età tra i 20 e i 64 anni non lavora. La cassa integrazione ha visto un incremento del 500% delle ore autorizzate. La contrazione dei consumi delle famiglie sono tornati ai livelli del 2000.
Il sindacato auspica una spending review regionale che abbatta “tutte le consulenze e collaborazioni inutili, riduca le partecipazioni, ridimensioni le stazioni appaltanti ed intervenga sui costi inutili della politica regionale, sulla riduzione e semplificazione degli apparati istituzionali e sulla cancellazione totale dei privilegi acquisiti, anche nel tempo, dalla classe politica regionale”.
Secondo Mereu nell’isola è necessario avviare con l’assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, un confronto sulla riorganizzazione del sistema socio sanitario regionale per una vera integrazione fra assistenza sociale e sanitaria egualitaria per tutti gli ambiti territoriali regionali”. La Uil Pensionati, valorizzando la piattaforma unitaria definita con Spi-Cgil e Fnp-Cisl a livello regionale, si sta spendendo per avviare con un confronto sulla riorganizzazione del sistema socio sanitario regionale per una vera integrazione fra assistenza sociale e sanitaria quale punto fondamentale egualitario per tutti gli ambiti territoriali regionali dei Lea sanitari e dei Leps sociali”.
Garantire quindi cure e servizi di qualità ai cittadini perché, secondo la Uil Pensionati “significa sostenere la famiglia che pure rimane il perno dell’intervento sulla persona. Anche in presenza di una crisi così grave, spendere per prevenire il disagio significa investire oggi per evitare un costo umano, sociale ed economico molto più oneroso nell’immediato futuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...