Meridiana: Filt Cgil, da Ad Scaramella attacchi infondati al personale = Fa contratti con rumeni e lascia a casa gli italiani

aereo meridianaCagliari, 22 mag. 2014 – I piloti di Meridiana della Rsa Filt Cgil attaccano l’Ad dell’Azienda Roberto Scaramella in merito alla gestione dello sciopero del personale di volo della Compagnia aerea di Olbia. “Dopo aver per molti giorni a più riprese negato disservizi a seguito delle azioni di sciopero conseguenti le sue scellerate scelte, oggi denuncia ‘danni gravissimi’ causati dal semplice esercizio dell’azione di opposizione ai suoi progetti scellerati”, dice il comandante Daniele Alongi della Filt Cgil.

Alongi contesta a Scaramella di volere “l’allineamento alle migliori compagnie del settore ed il ritorno all’equilibrio economico, ma opera con un vettore, Air Italy, i cui costi sono pagati e gravano sul bilancio di Meridiana fly. Afferma poi che il livello occupazionale è ulteriormente incrementato a seguito di centinaia di reintegri di personale che nel decennio precedente aveva lavorato in azienda a tempo determinato per periodi brevissimo. Tutti sanno – prosegue il rappresentante della Rsa Filt Cgil – che Scaramella era il responsabile del ramo aviazione della Akfed e governava le scelte anche in tema di contrattualistica ed assunzioni del personale di Meridiaanfly e chi firmava i contratti a tempo determinato, ritenuti illegittimi dal giudice era Simone Staffa Guidi, al tempo capo del personale Eurofly, promosso oggi da Scaramella direttore genera ledi Air Italy”.

La Filt contesta anche che lasciare a terra l’Airbus 330 a maggio non è colpa dei piloti e punta l’indice ancora contro l’amministratore delegato il quale “afferma che l’attività di quell’aereo era già stata commercializzata, quando invece, dai turni dei piloti stessi, già da aprile, non si evinceva nessuna attività per il mese seguente, ovvero maggio”. Prosegue poi l’elenco delle accuse all’Ad di parlare “di azienda e di Paese, alludendo a Meridianafly e all’Italia. Cosa sta facendo Scaramella – spiega Alongi – per l’azienda e per l’Italia? Ha stretto accordi e farà volare una compagnia rumena al posto di personale italiano sulle rotte di Meridiana. Ha fatto contratti esterni per le attività di call center e per i servizi informativi, lasciando a casa, in cassa integrazione i dipendenti italiani a spese degli italiani. Tutto questo fa danni – conclude il sindacalista dei piloti Meridiana – all’Italia, non conviene all’Azienda e non conviene agli italiani”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...